Contenuto principale

Messaggio di avviso

Questo sito utilizza i cookie per migliorare l'esperienza di navigazione. Se accedi a un qualunque elemento estraneo a questo banner, proseguendo la navigazione su questo sito, acconsenti all'uso eventuale dei cookie. In ogni caso puoi modificare la configurazione dei cookie attraverso i menu "opzioni" e "preferenze" dal tuo Browser. Per maggiori informazioni consulta la Cookie Policy.
Le attività riprenderanno a maggio?
 
Nella precedente comunicazione immaginavamo di poter aprire la sede e le attività lunedì 20 aprile, ora, dopo il decreto illustrato ieri sera dal Presidente del Consiglio dei Ministri Giuseppe Conte in diretta TV, tutte le attività sono sospese fino al 13 aprile e poi, forse, saranno permesse a seconda dell'area geografia, della tipologia, dell'età delle persone. Dunque è davvero diffcile fare previsioni. E' nostro fermo proposito cercare di portare a termine l'anno accademico, i corsi e i laboratori iniziati là dove hanno avuto un piccolo onere economico. Lo stesso vale per gli spettacoli in abbonamento al TST, le visite guidate a Mostre e Musei. Comunque, nel limite del possibile, cerchiamo di portare avanti la programmazione. 
La scorsa settimana vi abbiamo recapitato via email o a mezzo posta ordinaria una lettera e il consueto questionario sul quale potete esprimere i vostri desiderata rispetto al prossimo anno accademico. Sarà il 25esimo, un bel traguardo. Facciamo in modo che sia ancora più bello del precedente. Vi invitiamo dunque a visitare con una certa regolarità il sito nei primi giorni di aprile e prestare attenzione alle locandine in paese, saranno questi gli strumenti più efficaci attraverso i quali rimanere aggiornati sull'attività Unitre.
 
Un caro saluto
 
Sant'Antonino, 02.04.2020
Piero Del Vecchio
 
 
 
A seguire una riflessione e una proposta (del nostro Direttore) di visita virtuale ad alcuni muesi internazionali
 
Quando 24 anni fa contribuii alla costituzione dell'Unitre di Sant'Antonino mi animava (e mi anima ancora) l'idea, condivisa peraltro da tutti i soci fondatori, che occorreva dare alla popolazione di Sant'Antonino non più giovane e pensionata nuove occasioni culturali e sociali affinchè una, due, tre volte la settimana potessero passare un po' di tempo libero lontana dal televisore, in compagnia di altre persone, accomunati da interessi e curisoità sopite in passato. Ora le attività Unitre sono ferme da 15 giorni e lo saranno ancora senz'altro per un'altra settimana. Non è molto, certo, ma non posso fare a meno di constatare che è già troppo. L'eccessiva esposizione ai mezzi di comunicazione e il loro incessante incedere sui temi del Coronavirus sta producendo un clima di paura e di sospetto che non ha proprio nulla di razionale. Le regole le conosciamo, conosciamo i rischi di un contagio, questo è più che sufficiente. Cerchiamo di vivere con lucidità questo tempo dai tratti incerti. Io non vedo l'ora di riaprire la sede, recuperare le lezioni, vedere il solito via vai.... il ritorno insomma alla normalità e di affrancamento dalla TV. Cercate, cerchiamo, di distrarre la nostra attenzione da questa irrazionale paura e pensiamo positivo. Riprendiamo la buona lettura, le passeggiate all'aria aperta, l'ascolto della musica, tutte quelle cose, insomma, che ci mettono di buon umore. Vi segnalo, infine, un breve articolo apparso su l'Espresso di domenica 1 marzo: ECCOLO. A me è servito.
 
Sant'Antonino, 8.3.2020
Un caro saluto
Piero Del Vecchio
 

10 musei da visitare stando a casa: tour virtuali e collezioni online.