Contenuto principale

Messaggio di avviso

Questo sito utilizza i cookie per migliorare l'esperienza di navigazione. Se accedi a un qualunque elemento estraneo a questo banner, proseguendo la navigazione su questo sito, acconsenti all'uso eventuale dei cookie. In ogni caso puoi modificare la configurazione dei cookie attraverso i menu "opzioni" e "preferenze" dal tuo Browser. Per maggiori informazioni consulta la Cookie Policy.
gita a santena.webIl 21 maggio 2016 l'Unitre ha compiuto venti anni di attività e ha festeggiato l'avvenimento con una bella gita sociale a Santena e Cavour e la pubblicazione di un "Numero unico" a riepilogare la sua storia. Qui di seguito pubblichiamo la presentazione del Sindaco di Sant'Antonino Susanna Preacco.
 
Il 21 maggio 1996, con la firma di 15 persone nella sala lettura della Biblioteca co­munale, nasce la sezione Unitre a Sant’Antonino, allora dipendente, per tre anni, da Almese.
Quello fu l’inizio della Vostra attività ufficiale, che ha concluso un lavoro prepara­torio iniziato molti mesi prima d’intesa con l’Amministrazione Comunale ed alcuni santantoninesi che avevano come obiettivo favorire l’incontro tra le generazioni e proporre iniziative culturali in paese.
Da allora sono passati diversi anni, venti per la precisione, e la presenza dell’Unitre sul territorio comunale, e non solo, è sicuramente motivo di orgoglio per la nostra comunità.
Le proposte, continuative ed innovative, la loro diffusione sul territorio, hanno reso quest’Associazione centrale per i nostri concittadini. Successo dovuto ad un organi­smo direttivo che con determinazione si propone ogni anno di progettare, con entu­siasmo, le attività.
L’Unitre è diventata un importante riferimento socio-culturale della nostra collettività, con un’accurata scelta del corpo docenti che ben interpreta lo spirito didattico-sociale dell’associazione e con allievi che si lasciano guidare con spirito di ricerca nei diversi percorsi proposti.
3.700 appuntamenti culturali e laboratori creativi, 173 gite e visite guidate, 1063 stu­denti iscritti negli anni di attività, una media annuale di 200 soci, più di 800 pagine pubblicate non sono numeri ma immagine e sostanza di un’associazione vivace e creativa, che si sa rinnovare ed adeguare ai tempi.
Per questo, a nome dell’Amministrazione comunale ringrazio di cuore tutti Voi che vi spendete per la buona riuscita del progetto, rilanciando il volontariato e dedicando il vostro tempo e le vostre energie per finalità importanti come quelle in campo cul­turale ed aggregativo.
Per terminare, mi piace citare il presidente dell’Unitre nazionale, che nel suo discor­so programmatico ha definito l’associazione “un laboratorio continuo, instancabile, entusiasta, di cultura, esperienza di vita e ponte nel dialogo fra le generazioni”. Non posso che essere d’accordo.
Auguri di cuore, Unitre di Sant’Antonino.