Contenuto principale

Messaggio di avviso

Questo sito utilizza i cookie per migliorare l'esperienza di navigazione. Se accedi a un qualunque elemento estraneo a questo banner, proseguendo la navigazione su questo sito, acconsenti all'uso eventuale dei cookie. In ogni caso puoi modificare la configurazione dei cookie attraverso i menu "opzioni" e "preferenze" dal tuo Browser. Per maggiori informazioni consulta la Cookie Policy.
Luca ParoIl dott. Luca Paro, esperto dell’Agenzia regionale per la protezione ambientale del Piemonte, ha già tenuto un paio di lezioni all’Unitre sui temi ambientali negli anni scorsi, giovedì 30 marzo alle ore 15,30 presso la sala del Consiglio in via Torino 95 ritorna per un’iniziativa aperta al pubblico dall’Unitre, d’intesa con l’Amministrazione comunale e l’Arpa. Si tratta di illustrare, dopo l’approfondita analisi che ha fatto giovedì 16 marzo il dott. Loglisi dei dati relativi all’innalzamento della temperatura globale, quali effetti questo comporta alla crosta terrestre sulla quale noi viviamo, insieme alle piante e agli animali. Secondo l’Intergovernmental Panel on ClimateChange (IPCC), più volte citato da Loglisci, “il riscaldamento del sistema climatico è inequivocabile e, dal 1950, molti dei cambiamenti osservati sono senza precedenti. L’atmosfera e gli oceani si sono riscaldati, la massa di neve e ghiaccio è diminuita, il livello del mare è aumentato, e soprattutto sono aumentate le concentrazioni di gas ad effetto serra”. Per questo il cambiamento climatico rappresenta una delle maggiori sfide che l’umanità dovrà affrontare nei prossimi anni. I rischi per il pianeta e per le generazioni future sono enormi e ci obbligano ad intervenire con urgenza. Appuntamenti come questo hanno lo scopo di fornire quante più informazioni chiare e inequivocabili possibili per consentirci di scegliere quei comportamenti che favoriscono, a lungo termine, una inversione di tendenza nell’ottica di un ambiente vivibile per tutti. L’appuntamento è aperto al pubblico.